sabato 14 maggio 2011

Spaventapiccioni! Ehi voi, via di qui!

Nelle grandi città è normale che ci siano molti piccioni, tuttavia proprio non amo che stiano sul mio balcone!
I nostri terrazzi sono stati fino ad ora risparmiati, ma ogni mattina osservo la casa di fronte dove i proprietari hanno già messo molti dissuasori per volatili (reti, chiodini, strisce catarifrangenti...), ma niente, gli ospiti alati non se ne vanno.
In questo periodo dell'anno poi, cercano un posto per mettere su famiglia!!!
Ho cercato di spiegare a Riccio che per i piccioni è meglio nidificare altrove e per questo bisogna farli spaventare un po'.
Abbiamo deciso di realizzare uno Spaventapiccioni!


Occorre:
cd da riciclare
un pezzo di cartone
due fogli A4
forbici e pinze
un pennarello nero
colla stick e colla a caldo
uno spago

Stampate le due sagome sui fogli A4 e incollatele, con la colla stick, sui due lati di un pezzo di cartone. Con una matita segnate una linea di contorno a circa 5mm dal bordo della sagoma. Ritagliate.
Con l'aiuto delle pinze spezzettate i cd. Consiglio di fare questa operazione da soli, i bambini vi aiuteranno nella fase successiva di collage.
Quando avrete un sufficiente numero di schegge incollateli restando nella sagoma del rapace.
Attenzione anche alla colla a caldo!
Una volta realizzato il collage forate e legate lo spago.
Con i pennarello annerite tutto il bordo.

Ecco fatto: scegliete un punto tattico del vostro balcone e legate lo Spaventapiccioni, che con i raggi del sole e il vento, diventerà per i piccioni in arrivo un terribile mostro che si guarderanno bene dall'affrontare!
E se poi non dovesse funzionare rimane comunque un bel lavoretto da vedere!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...