giovedì 23 dicembre 2010

Un Sorbetto Festoso

Il pranzo di Natale sarà, come sempre, come da tradizione pantagruelico!

Spesso propongo un sorbetto dopo il secondo e mi piace molto variare i gusti di anno in anno.
C'è stato lo "sgroppino" classico limone e vodka, il sorbetto di mele e Calvados, quello di pere e grappa ecc.
Tuttavia da quando c'è Riccio ho scelto versioni più sobrie.
Qualche Natale fa, non mi ricordo su quale rivista di cucina, mi capitò di leggere una ricettina velocissima per un sorbetto di limone arricchito da succo di melograno che, oltre che essere beneaugurante, risultò essere buonissimo, dissetante e analcolico.

Ecco come si fa:

(dosi per 6 persone, dipende molto dai flute che userete)

Circa 800g di sorbetto al limone (fatto da voi, comprato va tutto bene)
2 bicchieri di succo di melograno

Glassa Reale per decorare:

1 albume
300 zucchero a velo
succo di limone
panna da montare




Considerare che la decorazione dei bicchieri e gli alberelli richiedono tempo, più che a farsi ad indurirsi, quindi cercate di fare spazio nel frigorifero ( la cosa difficilissima in questi giorni di pranzi e cene) e mettetevi al lavoro almeno il giorno prima.
La glassa reale è semplicissima.
A differenza della glassa semplice bisogna montare a neve l'albume e aggiungere lo zucchero a velo, qualche goccia di limone ed ecco fatto.
Con questo tipo di glassa si possono fare sulla carta da forno delle decorazioni che si potranno staccare una volta indurite (dopo una notte in frigo) e posizionare sui vostri dolci.
Con la glassa nella siringa con la bocchetta a foro piccolo ho decorato i bicchieri, ne basta poca, un giro sul bordo insistendo un po' di più per farsì che la goccia "cada".
Procedete, invece all'ultimo momento con la prepazione del sorbetto.
Trattandosi quasi di un sorbetto da bere il fattore tempo è determinante, altrimenti risulterà troppo liquido o troppo duro.
Tenete pronto il succo di melograno, spremuto nello spremiagrumi e filtrato,  aggiungetelo al sorbetto, che dovrà essere già morbido, e con una frusta mescolate bene il tutto, deve avere un bel colore rosato,
versatelo nelle flute fino a un dito dal bordo.
Montate la panna ben ferma e con la sac a poche con la bocchetta a stella decorate il "cappello" del bicchiere.
Abbiamo finito: staccate con delicatezza i pinetti di glassa dalla carta forno e affondate il gambo nella panna. Servite.
Solitamente a questo punto del lauto banchetto natalizio una pausa ci sta bene e dopo il sorbetto si è pronti per passare al Gran Panettone!

2 commenti:

  1. Anonimo20/12/12

    Ciao!
    Ti posso rubare questa bellissimo ricetta? Chiaramente dicendo che è tua!
    Grazie ciao
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, la ricetta l'ho presa da una rivista di cucina di qualche anno fa. Mia è solo la decorazione.
      Buone feste!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...