venerdì 18 marzo 2011

Torino - Prima Capitale d'Italia

foto da "La Stampa"
Nella notte fra il 16 e il 17 Marzo, le città d'Italia si sono accese di verde, bianco e rosso per festeggiare i 150 anni dell'Unità Italiana. I colori della nostra bandiera sono apparsi su palazzi, monumenti e addosso a tutti gli italiani, che si sentono italiani.
Di città belle in Italia ce ne sono tantissime, ma la mia Torino, sono di parte, ha superato se stessa in questa occasione.
Prima capitale d'Italia, ieri con duecentomila persone nelle piazze storiche del centro, poteva anche non accendere nessuna luce particolare; Torino era in festa, comunque.

particolare del progetto

Ha sfoggiato il tricolore anche la Mole Antonelliana, edificio simbolo della città, che hai tempi dell'Unità d'Italia ancora non c'era. Per poco.
La sua costruzione iniziò, infatti, nel 1863. E fu sede del primo Museo del Risorgimento.
Non è della sua storia che parlerò (se volete a questo link troverete una sintesi esaustiva), ma dell'installazione artistica che l'ha illuminata.
Il collier tricolore, così è stato denominato dagli architetti Lupi, Migliore e Servetto che l'hanno progettato, è costituito da tre cornici quadrate di travi americane di 12 metri per lato, su cui sono stati montati dei led luminosi. Il lavoro è stato realizzato da scalatori professionisti, che hanno montato tutto il materiale a circa 85 metri di altezza appesi a funi, come in una scalata alpina.


installatori al lavoro
L'installazione purtroppo verrà rimossa al termine dei festeggiamenti. Non riuscirò a vederla.
Eh si!, peccato avrei voluto esserci.
Invece sono a Roma adesso, non che qui non si sia festeggiato, ma...
Torino è la mia città... è diverso.
W Torino, W l'Italia!

n.b. Nella foto del mio profilo sono sulla Mole, proprio dove ora sono montate le luci.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...