venerdì 18 febbraio 2011

Riccio il Vichingo


Ci siamo, carnevale è alle porte ed è ora di preparare un costume. Già da giorni cerco illustrazioni e immagini del mondo nordico, perchè quest'anno il mio bambino sarà: Riccio il Vichingo.
Cercherò di spiegarvi come ho fatto a fare un elmo vichingo. E' più facile a farsi che a dirsi!

Materiale occorrente:

Cartone ondulato non troppo spesso
carta velina
colla vinilica e acqua
pennelli assortiti
Colla a caldo
forbici
una riga
fermacampione ottonati
una cintura di fintapelle
colore acrilico bronzo metallizzato
colore acrilico avorio e nero

n.b. per la testa di un bambino di cinque anni, una scatola da dodici cartoni da un litro di latte fornirà tutto il cartone ondulato che ci serve.

Ritagliate una striscia di cartone e con la spillatrice chiudetela prendendo la circonferenza della testa del bambino. Fissate un'altra striscia dalla fronte alla nuca. Su questa struttura di base incollate con la colla a caldo un rettagolo, che avrete sfrangiato a listarelle di 2cm di larghezza e lunghe fino alla linea tracciata con la riga a 5cm dal bordo. Ripiegate le listarelle e incollatele alla striscia centrale. Dovete incollarle alternate, mettendone una sopra e una sotto la striscia centrale. Prima di usare la colla fate alcune prove.
Una volta incollate tutte le listerelle l'elmo è pronto per le corna.
Preparate due coni di cartone. Nella parte più larga del cono praticare dei tagli ed apriteli; posizionate i cornetti in modo simmetrico a destra e a sinistra del vostro elmo e con l'aiuto della colla fissateli bene. Potete anche usare lo scotch di carta per irrobustire i coni, come ho fatto io.
Aggiungete una striscia di cartone lungo la linea centrale dell'elmo e un ovale sulla fronte che simulerà un paranaso. Preparate una mistura densa di acqua e colla vinilica dopodichè ricoprite tutto l'elmo e le corna con strisce di carta velina. Questo serve ad irrobustire tutto il nostro lavoro e a facilitare il momento della pittura. Lasciate asciugare.
Con la colla a caldo disegnate un motivo "nordico" sul paranaso.
In un piatto di plastica mescolate bene la tempera color bronzo con pochissima acqua. Stendetela sull'elmo, lasciate asciugare, poi date una seconda e una terza mano. Colorate anche il paranaso: la tempera acrilica prende anche sulla colla.
Dipingete le corna con il colore avorio. Sporcate il pennello con un po' di nero e sfumate la punta dei cornetti, sembreranno più realistici.
Aggiungiamo ora alcuni dettagli.
Ho acquistato sul mercato, in una bancarella dell'usato, una giacchetta di montone sintetico: l'ho girata al contrario, tolto maniche e cerniera: servirà da gilet peloso per il mio vichingo. Con le maniche avanzate  ho preparato due strisce e le ho messe direttamente con la colla a caldo alla base delle corna.
Ho applicato dei fermacampione ottonati, a intervalli regolari, su una cinturina di finta pelle argentata (di cui ignoro la provenienza però era lì, in un mio cassetto). Riccio mi ha aiutato molto in questa operazione. L'ho incollata sul bordo inferiore dell'elmo e sulla striscia centrale.
Ecco l'elmo è pronto per il mio guerriero vichingo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...