domenica 10 aprile 2011

Fare ordine nella scatola del cucito


Mentre ero in dolce attesa di Riccio, nove mesi lunghissimi, purtroppo, senza molta libertà di movimento, ho fatto un lavoro certosino di ordine nella scatola del cucito e dei fili da ricamo.
Non mi definirei una persona maniaca dell'ordine, proprio no!
Tuttavia, per alcune cose, sono un po' signorina Precisini; direi che, "l'esser ordinati", dipende molto dai casi.
In quei nove mesi sono certa, che furono gli ormoni a darmi l'ispirazione.
Ancora oggi, a circa sei anni di distanza, utilizzo la stessa scatola e pur avendo finito e ricomprato fili, aghi e bottoni cerco sempre di rimettere tutto in ordine allo stesso modo di allora.
L'idea è semplice, ma molto efficace: utilizzare le retine di plastica che contengono scalogno e aglio (giuro, sono inodore!) e i tubi di cartone della carta igienica. Vi spiego come.
Basta schiacciare il tubo di cartone e tagliarlo in quattro strisce. Ogni striscia va piegata e divisa a metà. A questo punto, a due a due, tagliate i rettangoli ottenuti come se fossero delle I stampatello.
Ecco fatto per i fili da ricamo un ottimo supporto su cui avvolgerli; per bloccare il capo del filo basta metterlo tra i due cartoncini e, se volete esagerare, potete annotare a matita il codice del colore.
Per le trecce di filo colorato basta infilarle dentro le retine (lavate con aqua e sapone, per precauzione). Le uso anche per gli avanzi di lana e servono, all'occorrenza, da puntaspilli.
Se vi piace cucire e ricamare, probabilmente avete già il vostro metodo per tenere in ordine i fili, ma un 'idea in più magari vi può tornare utile.

2 commenti:

  1. VIRGINIA11/4/11

    Ma è un'idea bellissima...certo,nel mio caso durerebbe solo fino a che non viene la suocera a trovarmi e ci mette mano lei...

    RispondiElimina
  2. Non è detto, alle volte le suocere ti stupiscono!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...